Axos: "Apprezzo che si stia tornando ad un rap più pulito"

Manie” è il nuovo album di Axos, l'artista milanese che prosegue il suo percorso artistico iniziato con “Anima Mundi” in cui si percepisce lo studio e la voglia di costruire ciò che il ragazzo milanese ha in mente per la sua musica.

Ciao Andrea , come stai? 

Non abbiamo mai avuto modo di incrociarci prima, sebbene abbiamo qualche amico comune oltre che un grande amore condiviso , quello per il Milan.

Per cui partirei con un esempio calcistico, “Anima Mundi” ha conquistato critica e pubblico , un po' come potrebbe fare un giovane talento al suo primo anno di serie A in cui si mette in mostra. Il secondo anno è quello della conferma in cui deve dimostrare il suo valore , “Manie” pensi possa confermare ciò di buono fatto con “Anima MundI

Rimanendo sul calcio, “Manie” è un po’ come se mi fossi allenato per tutto il tempo per diventare Holly ( di Holly e Benji), e “Manie” è tipo la prima partita da Holly a mio parere. Adesso vediamo poi nel tempo come si sviluppa, però è derivante da un percorso di costruzione e di studio, che è iniziato con “Anima Mundi” ma che in realtà non sono riuscito a portare avanti in maniera naturale perché ho avuto un sacco di problemi intorno, e quindi questo nuovo disco è anche quello che non è riuscito a fare “Anima Mundi”

 

Potrei dirti che potrebbe essere quello che è stato Cristiano Ronaldo, un giocatore che si è costruito nel tempo con tenacia e esercizio rispetto si dai tempi del primo Manchester, rispetto a Messi, che ha avuto sempre un talento naturale e non costruito nel tempo grazie alla costanza degli allenamenti?

Secondo me si, perché di fatto io apprezzo moltissimo gli atleti, a me non piacciono tanto gli atleti che fanno gli scappati di casa, mi piace proprio quando ho davanti un atleta che ci mette il cuore, che è dedicato giorno e notte a quello che fa, infatti poi si vede perché durano, e poi sul campo sono i più forti.

 

Ho ascoltato attentamente e più volte l'album come amo fare solitamente e ci sono delle tracce che hanno colpito , per tematiche , modo di scrittura e anche produzione. Tu quali pensi possano essere e perché?

Sicuramente le due che colpiscono di più a livello un po’ più “globale”, e uso questo termine che sto usando proprio in campagna di comunicazione.

 

Perché?

Ci sono dei pezzi che sono un po’ più per tutti, che era il target che mi avevano offerto nella vecchia etichetta insomma.

 

Spiegati meglio

Mi avevano detto “guarda dovresti fare un po’ più musica per tutti”,e ho risposto loro “beh minchia avete studiato grazie del target” e quindi in base a questa cosa, sulla base di questo loro pensiero mi è piaciuto utilizzarlo per la comunicazione. Adesso usciranno tutti i cartelloni in giro per Milano “Manie piace a tutti come” perché ho pensato cos’è che piace a tutti, ma che target è, poi ho pensato beh in effetti ci sono un paio di cose che piacciono a tutti

 

Ho come il sospetto di sapere qualcuna quale possa essere

Appunto...( ride) e quindi usciranno questi cartelloni provocatori.

Sicuramente qualcuno non capirà, spero di riuscire a spiegarlo il più possibile anche se già parlano da soli, nessuno magari saprà i retroscena della motivazione, cercherò di farlo sapere a più persone possibili,e ci sono questi due pezzi che arriveranno un po’ più a tutti che sono “Ubriaco” con Cicco Sanchez e "Cosa vuole questa musica sta sera” con Tancredi

 

Io invece ti svelo i miei preferiti: "Paura di me", "Un’altra canzone per te" e poi "Thriller" che penso abbia il piu forte dell’album

Questa cosa mi fa godere perché capisco veramente quanto sia estremamente soggettivo l’ascolto di questo disco, ma quanto poi vada a colpire appunto soggettivamente i gusti di ognuno.

A te piace tantissimo il beat di Thriller, l’altro giorno facevo ascoltare il disco a Bdope produttore di Rosa Chemical con cui ho fatto anche “Halleluja” nel precedente disco, e al buon Bdope invece è quello il beat che mi è piaciuto meno. A lui è piaciuta tanto “Malavita”

Chi sono staiti i veri Padri del Flow e del sound?

I padri del flow e del sound, nella musica globale ? noi siamo sicuramente padri del flow e del sound perché lo creiamo, creiamo il sound, creiamo il flow e sono i nostri ,poi soprattutto io ho tirato fuori questo ritornello con due personalità come Inoki ed Ensi, insomma due persone che hanno un flow specifico, cioè sono proprio padri del loro flow. in realtà penso di essere il loro figlio da un certo punto di vista, posso sentirmi in parte in realtà di qualcosa, sicuramente padre di mia figlia si

 

Che padre sei?

Sono un padre che si è visto comunque investito di una responsabilità enorme in un momento in cui non aveva niente se non problemi, quindi diciamo che fin dall’inizio ho fatto di tutto per essere un buon padre, che potesse far mangiare sua figlia. Poi c’è tutto il discorso della presenza che nel mio caso tante volte viene meno purtroppo, perché sono concentrato sul lavoro e in più non vive con me per cui questa cosa non mi permette di arrivare a casa la sera e trovarla, cerco di ritagliarmi i momenti migliori, quelli in cui sono preso bene, quelli in cui posso darle effettivamente il massimo e di vederla in tutti quei momenti in cui è a cena dai miei genitori.

 

Tua figlia che dici ti assomiglia anche nel brano “Sur la lune”

Mi assomiglia di brutto e il lato caratteriale mio lo vedo anche la dove ha rapporti con sua madre, ed è interessante. Mi assomiglia anche fisicamente, effettivamente è uguale a me da piccolo in un certo senso, chiaramente in versione bimba e poi mi assomiglia in alcuni atteggiamenti che capisco perfettamente, però è molto più forte di me, più forte di quanto ero forte io da piccolo, mi stupisce perché credo sia propri derivante dall’essere una donna, e quindi mi ha fatto capire profondamente una determinata faccia delle donne che hanno che è strano.

Torniamo sull'album, i featuring o collaborazioni sono con Tancredi, Cicco Sanchez , Nerone, e poi Jake La Furia, Emis Killa, Ensi, Inoki. Posto che mi è tornato in mente Spit il programma di Mtv, ma di fatto rispetto all'album precedente possiamo dire che soprattutto in questo caso è stato un ritorno a quella che veniva chiamata Golden Age dei rapper ?

Si, io credo che sia un periodo storico in cui si sono dedicate due facce del mercato musicale, una legata alle vie di mezzo come possiamo essere io o Nerone, per cui quelli giovani che non sono più giovani come quelli giovani, e in più stanno anche tornando personaggi della Golden Age del rap perché sta tornando il rap in un certo senso.

 

Cosa intendi?

In tutto questo pasturare di trap eccetera, la gente è stata addestrata e istruita al rap, e adesso che sta tornando il rap un po’ più pulito. In alcuni casi come Paky o Fibra che comunque hanno tirato fuori due dischi rap a tutti gli effetti, quasi non c’è la trap, è piu rap che trap , e questa cosa è incredibile se ci si pensa, adesso automaticamente tutti quelli della golden age che sanno rappare ritornano ad essere apprezzati. Quelli come me che sono una via di mezzo invece cosa riescono a fare? riescono a prendere le due realtà che sono quelle della golden age e quelle dei piccolini degli ultra piccolini, dei sedicenni, diciassettenni, ventenni che adesso stanno uscendo con la musica nuova, nuovi generi, nuovi flow, le nuove cose, e la gente come me che non è così vecchia ma che rimane comunque la riesce a ispirarsi ad entrambe le cose, e tirare fuori dei prodotti completi. Credo che questo sia il periodo perfetto in italia per far maturare a livello di mercato tutti quegli artisti forti che sono rimasti bloccati in questo passaggio di costruzione del mercato musicale legato al rap e tutto quello che ci girava intorno che prima non esisteva.

 

Ti Suggeriamo inoltre

FUORI IL VIDEO DI "JINGLE BELL ROCK" DI ACHILLE LAURO E ANNALISA
Scopri di più
GLI AC/DC CONQUISTANO IL MONDO COL NUOVO ALBUM "POWER UP"
Scopri di più
5 CURIOSITA' SU...ACHILLE LAURO
Scopri di più
ESCE IL 4 DICEMBRE MOOD, IL NUOVO DISCO DI NAYT
Scopri di più
"IL NOSTRO MONDO", ESCE IL NUOVO SINGOLO DI H.E.R
Scopri di più
"GETAWAY TRAIN" SEGNA IL RITORNO DI EMMA MCGRATH
Scopri di più
CALLING – NAYT: "ALTRI GUARDANO ALLA FORMA, IO BADO ALLA SOSTANZA"
Scopri di più
LIGABUE E LE SUE 77+7 VITE
Scopri di più

I nostri partners